Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 21:08 - 16/8/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Grafica di un simbolo ?
Ma cosa è un simbolo ?

Da bambini ci insegnavano il significato dei tre colori della nostra bandi.

Il giglio bianco che divenne rosso a Firenze, e tutta l araldica , .....
BASKET

Coach Barsotti è pronto a plasmare il nuovo gruppo a sua immagine e somiglianza, come sempre. Nel suo staff, a fianco del confermato Gabriele Carlotti, è stato inserito Filippo Barra mentre il preparatore atletico sarà Matteo Finizzola.

CALCIO

E' previsto per il pomeriggio di giovedì 18 agosto alle ore 17:30 il ritrovo della Larcianese per il periodo di preparazione alla stagione sportiva 2022/2023. Ricordiamo che la società viola è stata inserita nel girone "A" del Campionato di Promozione, che inizierà domenica 25 settembre.

PODISMO

Dobbiamo chiamare il ‘’re della montagna’’ il pistoiese Massimo Mei, portacolori della società bianco verde dell’Atletica Castello Firenze che si aggiudica la dodicesima edizione della <<Corsa in montagna a Frassignoni>> che si è svolta nella località di Frassignoni, frazione del comune di Sambuca Pistoiese.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana trotto di Montecatini Terme è tutto pronto per la serata di Ferragosto e per la 70a edizione del 'Gran Premio Città di Montecatini'.

CALCIO

Sono gli ultimi giorni di riposo quelli che stanno vivendo i giovani calciatori biancocelesti delle annate 2006, 2007, 2008 e 2009.

CALCIO

Ci sono persone il cui umore viene addirittura influenzato dal risultato di una partita, e sorge spontanea quindi la domanda: perché agli italiani piace così tanto il calcio?

PODISMO

Ancora appuntamenti nella montagna pistoiese per i podisti.

RALLY

Prosegue a ritmi serrati la programmazione stagionale di Jolly Racing Team ed arrivano ulteriori conferme in merito alla bontà del progetto.

none_o

Premio di poesia Maria Maddalena Morelli "Corilla Olimpica" - Città di Pistoia, giunto alla sua V Edizione.

none_o

Al via una mostra inedita di opere tratte dal taccuino di un villeggiante inglese.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

La ricetta dei carciofi spettinati

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di agosto

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
MONTECATINI
Sensi (Pdl): "un pasticcio sulla Montecatini Parcheggi"

29/7/2011 - 7:31

MONTECATINI Il consigliere del Pdl Riccardo Sensi interviene sulla Montecatini Parcheggi. «Sulla vicenda Montecatini Parcheggi - afferma - la giunta ha combinato un pasticcio e ora rischia una causa da 700mila euro che significherebbe l’affossamento del progetto all’ex Lazzi». «E' curioso vedere come le cose cambino a seconda se si è in maggioranza o all’opposizione».

 

«L’attuale amministrazione sta replicando il percorso intrapreso dalla giunta Severi quando nominò Casoli (capogruppo in consiglio comunale per Forza Italia) presidente della Mp&s. E così succede oggi con Pazzaglini, capogruppo del Pd: stessi metodi, ma con la differenza che allora si parlò di nomine politiche per una società che in campagna elettorale definivano uno scandaloso carrozzone da chiudere».

 

«C’è qualcuno - prosegue Sensi - che nell’amministrazione si crede un fenomeno, quando in realtà hanno dimostrato una grande approssimazione e stanno esponendo Mp&s e Comune al rischio di perdere 700mila euro, ovvero 120mila euro per 5 anni oltre agli oneri: la somma che l’ex direttore Tiziano Vellei, riceverebbe nel caso facesse causa e il giudice gli desse ragione (come probabilmente accadrebbe). Il suo contratto, infatti, non è decaduto e non è neanche valida la tesi del non automatismo di diritto, in quanto si tratta di un contratto del commercio. In definitiva la giunta ha combinato un bel pasticcio e ora è costretta a sedersi a un tavolo con una posizione debole. E solo se lo vuole Vellei si ridurrà lo stipendio: non lo si potrà certo fare d’autorità. E poi che senso ha magnificare i risultati della società e poi buttare fuori il Cda? Ciò tradisce una disinvolta concezione delle istituzioni da parte della giunta, che sta purtroppo fagocitando anche il sindaco, che invece mi sembrava persona immune da questo. Si sentono i padroni del Comune e non intendono governare, ma comandare».

 

 «Perché - chiede Sensi - De Martin Mazzalon non ha accettato la carica di consigliere comunale? Che c’è andato a fare in lista se poi, avuta l’occasione, ha rifiutato di entrare in consiglio? Non è possibile che tutto passi sotto silenzio». Sensi infine parla della mostra alle Tamerici e chiede di sapere «quant’è stato il disavanzo, visto che si trattava di una manifestazione pubblica e pubblico dev’essere anche il rendiconto».

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




1/8/2011 - 13:22

AUTORE:
Franco

perchè il Vellei dovrebbe continuare a fare il direttore generale alla Montecatini Parcheggi al costo di 120.000 euro l'anno mentre alle Terme non possono riprendere un impiegato che costerebbe un terzo del Vellei al massimo?
ma dov'è la corenza?????
fate ridere

31/7/2011 - 20:07

AUTORE:
Annina

Io però ho letto che alle Terme i costi del lavoro si stanno riducendo, soprattutto per la Direzione, e che il bando per l'impiegato amministrativo serve solo per ripristinare la Paganelli che ha dato le dimissioni un anno fa' per diventare AU con il compenso annuo di 28.000 euro lordi.
Pare infatti che la Paganelli continui a fare il responsabile amministrativo di fatto anche se per quel lavoro non percepisce più stipendio, non essendo più dipendente.
Quindi perchè i politici hanno montato questo caso?
che accordi hanno in realtà sottobanco?

29/7/2011 - 15:04

AUTORE:
Riccardo Sensi

Gentile Francesco,
di solito non replico ai commenti perché altrimenti non si finirebbe più con la polemica, ma il tuo mi ha colpito per la sintesi e le conclusioni. Prima una precisazione: sono stato nel cda delle terme per 1 anno e 6 mesi e non 5 anni.
Quanto al contenuto, non è vero che sono un bastian contrario: appoggio lealmente il Sindaco Bellandi sulla questione terme ed ho apprezzato la sua volontà di trattare l’argomento in modo da trovare una soluzione nell’esclusivo interesse del futuro di tutti noi montecatinesi, senza ottuse rincorse a responsabilità politiche che, se ci sono, sono di tutti.
L’ho scritto chiaramente a più riprese sul giornale e l’ho dichiarato sia in Consiglio Comunale che nella Commissione Partecipate che presiedo.
Al contrario, sulla Montecatini Parcheggi dissento per il metodo e per la mancanza di risultati. È vero che dalla sua piena operatività (2005) alla fine del mandato Severi (2009), la precedente amministrazione non è riuscita nemmeno ad iniziare i lavori, troppo impegnata in lotte intestine, ma è anche vero che non c’è alcuna giustificazione se ad un primo errore se ne somma un secondo identico.
La Giunta Bellandi è in sella da 2 anni ed 1 mese e in campagna elettorale aveva promesso (ed ottenuto molti voti per questo) che avrebbe chiuso la società giudicata “un carrozzone inutile”.
Poi si è ravveduta e, con approssimazione, ha fatto un giro di valzer di nomine politiche, proprio come chi governava prima.
Intanto del parcheggio nell’area ex Lazzi o di un serio progetto non vi è traccia.
Sui costi voglio essere chiaro: per le terme giudico intempestivo spendere circa 50.000,00 per un assunzione quando il cantiere alle Leopoldine è chiuso da 4 mesi, ma di soldi il Comune e la Regione ce ne dovranno mettere ancora e tanti, così come avvenuto in epoca Severi, per completare il progetto e tenere in vita e in decente salute la società e, per quest’obiettivo, avranno il consenso della minoranza.
Sulla Montecatini Parcheggi si è fatta invece molta retorica perché i costi non sono diminuiti (il nuovo AU percepisce quanto il defenestrato cda, meno una riduzione del 10% imposta dalla legge) e si è persa l’occasione di avere una posizione contrattuale forte nella trattativa con il capace Arch. Vellei (un tecnico davvero competente che sarebbe un errore perdere), per una riduzione del suo appannaggio.
Questo è il mio pensiero.
Cordialità

Riccardo Sensi

29/7/2011 - 8:30

AUTORE:
Francesco

Secondo Sensi se si incrementano le spese va male, vedi nuova assunzione alle Terme dove ha rivestito per 5 anni la carica di consigliere di amministrazione, se si cerca di ridurli - vedi caso Vellei - ancora peggio. Mi pare che sia il classico bastian contrario