Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 16:12 - 05/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buon Natale anche a te.
Speriamo almeno per Natale tu riesca a stare un po' più tranquillo e sereno.
Ti sei fatto tanti amici e come vedi ti vogliono tutti un gran bene .
Per il prossimo anno ti .....
TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

BASKET

C'è una sola squadra in testa al campionato di A1 Uisp Pistoia-Prato. È il Racing Montecatini, che ha vinto venerdì sera a Pieve A Nievole per 50-60, dopo aver accumulato anche 20 punti di vantaggio.

BOCCE

In un settimo turno del campionato nazionale di A/2 che non ha mancato di riservare sorprese, la Montecatini Avis va ko nello scontro diretto per la salvezza in casa dell’Orbetello.

BOCCE

Anche se Giacomo Lorenzini è un tesserato veneto ciò non vuol dire che sia fuori luogo citare i suoi successi specie in regioni dove le bocce agonistiche ci sono società che vanno per la maggiore in ambito nazionale.

BOXE

Sei sono in totale nella categoria degli youth 81kg. Il sorteggio vede Bachi affrontare il pugile campano della Napoli boxe Vincenzo Terlizzi con 32 incontri e solo 5 sconfitte. Mentre Bachi ha 9 incontri e solo 1 sconfitta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini che affrontano un rinvigorito Bottegone Basket al PalaKing.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Melania Mazzucco.

none_o

Inaugurazione domenica 1 dicembre, alle ore 16, al Museo della città e del territorio di Monsummano.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
none_o
PROTESTANO I MEDICI: TIMORI PER L'ASSISTENZA

8/5/2011 - 9:34

PISTOIA E VALDINIEVOLE

L'intersindacale medica (e cioè l'associazione che raggruppa tutti i sindacati dei medici) ha approvato un documento crtico sulla riorganizzazione della sanità. Ecco il testo (Nella foto, Beppino Montalti , segretario provinciale della Fimmg, il sindacato dei medici di medicina generale)

Documento Assemblea del 5 Maggio 2011 (Pistoia)

La cronica carenza di risorse destinate al Servizio sanitario, ulteriormente aggravata dal taglio delle risorse governative e dalle problematiche di bilancio che investono diffusamente le ASL toscane, graveranno pesantemente sul Servizio Sanitario Toscano.

 

I nuovi modelli dell'organizzazione sanitaria, oltre a creare dubbi e incertezze per la sua mancanza di chiarezza e condivisione con gli operatori, comporteranno nei fatti, con la costruzione dei nuovi ospedali, una ulteriore riduzione dei posti letto ospedalieri (già carenti) con pesanti conseguenze anche sui livelli qualitativi dell'assistenza territoriale.

 

 Abbiamo già denunciato criticità ed iniquità presenti nell'assistenza sanitaria del nostro territorio: la percentuale di "fughe" dei ricoveri verso altre aziende al 2009 al 34,8%, i tempi di attesa inaccettabili per le prestazioni ambulatoriali e di diagnostica ed alcuni dati di mortalità significativamente disallineati rispetto alle medie regionali.

 

L'ulteriore taglio di 15 milioni di euro annunciato dal Direttore Generale e le sue modalità di applicazione -- chiusura della chirurgia di San Marcello, accorpamento di alcuni reparti di Pescia e Pistoia, riduzione di 5 milioni per spesa farmaceutica -- suscitano legittime preoccupazioni in tutti i soggetti del mondo sanitario, perchè sembrano sganciati da qualunque strategia programmatica di medio - lungo periodo e col pericolo di una forte riduzione delle prestazioni assistenziali sia sul piano quantitativo che qualitativo.

I medici di medicina generale, in questa riorganizzazione avranno totalmente a loro carico anche i casi più gravi della cronicità, dovranno gestire le dimissioni precoci di pazienti acuti o acutissimi ed anche i codici bianchi e blu al fine di evitare l'intasamento dei pronti soccorso, nell' ottica di scaricare o trattenere sul territorio una parte consistente di pazienti che non potranno più essere accolti in Ospedale.

 

Ma tutto questo senza investimenti e una fattiva progettualità in un territorio che già soffre di evidenti carenze e nel quale i medici di medicina generale sono sempre più pressati da obblighi burocratici che niente hanno a che fare con la vera assistenza sanitaria (ultima in ordine di tempo, l'attestazione della esenzione per reddito al pagamento dei tickets sanitari).

In questo contesto l’assemblea unitaria dei medici di medicina generale ed ospedalieri della ASL 3 esprime viva preoccupazione per le ricadute sulla qualità dell’assistenza .

In qualità di professionisti, cittadini e potenziali utenti, i medici della ASL 3, allo scopo di tutelare e migliorare il servizio sanitario pubblico, intendono riappropriarsi del diritto di definire le modalità organizzative del proprio lavoro. Invitano pertanto sia il Direttore Generale che l'Assessore al Diritto alla Salute ad aprire un confronto con le rappresentanze unitarie dei medici e dei cittadini che, partendo dal fissare almeno obiettivi di miglioramento delle "performance" assistenziali, sviluppi piani di riorganizzazione ospedaliera e territoriale.

Si ritiene che non vi possa essere una ulteriore sottrazione di risorse alle attività assistenziali se non dopo aver attentamente vagliato quali risorse si possono recuperare da:

· un'attenta valutazione del valore economico delle consulenze e le ripartizioni per settore negli ultimi 5 anni azzerando da subito tutti gli incarichi ridondanti rispetto a competenze presenti in azienda e comunque non finalizzati al miglioramento della prevenzione, della diagnostica e della cura;

· una revisione dei percorsi avviati e programmati in ambito di locazioni, ristrutturazione e compra-vendita di immobili;

· una revisione del trasferimento di risorse a valenza non assistenziale all’ Università;

· una revisione dell'impiego di tutte le autovetture aziendali

· un riesame di tutte le attività ed i progetti non finalizzati all’assistenza che prevedano retribuzioni extrastipendiali;

· l'allestimento di una contabilità analitica che consenta un efficace monitoraggio ed una reportistica periodica .

Intersindacale medica della Provincia di Pistoia

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: