Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:04 - 06/4/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Certo che le tinte fosche sono spesso oltre la siepe.
Leggendo quel che gira , mi sembrano scappellotti bonari .
I posti di lavoro ?
Si fanno ferie e cassa integrazione . Si prevede di stampare .....
BASKET

È arrivata ieri pomeriggio la notizia che la Lega Basket Femminile ha deciso, come aveva già fatto per i campionati regionali, di procedere con lo stop definitivo dei campionati. È una notizia che ci fa rimanere con l’amaro in bocca, nonostante si comprenda benissimo la gravità della situazioni sanitaria che sta affliggendo l’Italia.

PODISMO

Annullata la camminata ludico-motoria "Corri e cammina insieme" prevista per il 5 aprile.

CALCIO

I vertici societari del Gsd Montecatinimurialdo hanno preso una sofferta ma inevitabile decisione sul torneo internazionale Città di Montecatini Terme, in programma come ogni anno durante il lungo weekend pasquale.

TAEKWONDO

E' di 12 medaglie il bilancio, decisamente positivo, dell'Asd Taewondo Attitude di Borgo a Buggiano al "Trofeo Lanterna".

NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole brilla al campionato regionale in vasca corta, svolto alla piscina "Bastia" di Livorno.

KARATE

Domenica a Firenze si sono svolte le qualificazioni regionali per i campionati italiani di karate specialità kata categoria seniores ed esordienti.

NUOTO

Le squadre degli Esordienti A e Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole, guidate dagli allenatori Stefano Giannini e Carlo Bernava, si sono ben comportate ai campionati italiani invernali di Riccione.

BASKET

La Gioielleria Mancini di nuovo in trasferta, la più lunga di questo campionato. L’impegno è di quelli proibitivi contro la capoclassifica Valdicornia di coach Blanco.

none_o

Il 26 febbraio è stata inaugurata la mostra di pittura “Expo art….tullet”.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Daniele Mencarelli.

Non mancava alcunchè,
ma non si sa neppur perchè
ci sembrava .....
PISTOIA STORICA
di Giancarlo Fioretti

Una vita in bilico quella di Dino Philipson, sempre in fuga da qualcosa.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

L'architetto e a'antica basilica di Santa Maria Assunta.

cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
Sono un giovane fotografo , mi chiamo Jacopo, e sono andato .....
none_o
PROTESTANO I MEDICI: TIMORI PER L'ASSISTENZA

8/5/2011 - 9:34

PISTOIA E VALDINIEVOLE

L'intersindacale medica (e cioè l'associazione che raggruppa tutti i sindacati dei medici) ha approvato un documento crtico sulla riorganizzazione della sanità. Ecco il testo (Nella foto, Beppino Montalti , segretario provinciale della Fimmg, il sindacato dei medici di medicina generale)

Documento Assemblea del 5 Maggio 2011 (Pistoia)

La cronica carenza di risorse destinate al Servizio sanitario, ulteriormente aggravata dal taglio delle risorse governative e dalle problematiche di bilancio che investono diffusamente le ASL toscane, graveranno pesantemente sul Servizio Sanitario Toscano.

 

I nuovi modelli dell'organizzazione sanitaria, oltre a creare dubbi e incertezze per la sua mancanza di chiarezza e condivisione con gli operatori, comporteranno nei fatti, con la costruzione dei nuovi ospedali, una ulteriore riduzione dei posti letto ospedalieri (già carenti) con pesanti conseguenze anche sui livelli qualitativi dell'assistenza territoriale.

 

 Abbiamo già denunciato criticità ed iniquità presenti nell'assistenza sanitaria del nostro territorio: la percentuale di "fughe" dei ricoveri verso altre aziende al 2009 al 34,8%, i tempi di attesa inaccettabili per le prestazioni ambulatoriali e di diagnostica ed alcuni dati di mortalità significativamente disallineati rispetto alle medie regionali.

 

L'ulteriore taglio di 15 milioni di euro annunciato dal Direttore Generale e le sue modalità di applicazione -- chiusura della chirurgia di San Marcello, accorpamento di alcuni reparti di Pescia e Pistoia, riduzione di 5 milioni per spesa farmaceutica -- suscitano legittime preoccupazioni in tutti i soggetti del mondo sanitario, perchè sembrano sganciati da qualunque strategia programmatica di medio - lungo periodo e col pericolo di una forte riduzione delle prestazioni assistenziali sia sul piano quantitativo che qualitativo.

I medici di medicina generale, in questa riorganizzazione avranno totalmente a loro carico anche i casi più gravi della cronicità, dovranno gestire le dimissioni precoci di pazienti acuti o acutissimi ed anche i codici bianchi e blu al fine di evitare l'intasamento dei pronti soccorso, nell' ottica di scaricare o trattenere sul territorio una parte consistente di pazienti che non potranno più essere accolti in Ospedale.

 

Ma tutto questo senza investimenti e una fattiva progettualità in un territorio che già soffre di evidenti carenze e nel quale i medici di medicina generale sono sempre più pressati da obblighi burocratici che niente hanno a che fare con la vera assistenza sanitaria (ultima in ordine di tempo, l'attestazione della esenzione per reddito al pagamento dei tickets sanitari).

In questo contesto l’assemblea unitaria dei medici di medicina generale ed ospedalieri della ASL 3 esprime viva preoccupazione per le ricadute sulla qualità dell’assistenza .

In qualità di professionisti, cittadini e potenziali utenti, i medici della ASL 3, allo scopo di tutelare e migliorare il servizio sanitario pubblico, intendono riappropriarsi del diritto di definire le modalità organizzative del proprio lavoro. Invitano pertanto sia il Direttore Generale che l'Assessore al Diritto alla Salute ad aprire un confronto con le rappresentanze unitarie dei medici e dei cittadini che, partendo dal fissare almeno obiettivi di miglioramento delle "performance" assistenziali, sviluppi piani di riorganizzazione ospedaliera e territoriale.

Si ritiene che non vi possa essere una ulteriore sottrazione di risorse alle attività assistenziali se non dopo aver attentamente vagliato quali risorse si possono recuperare da:

· un'attenta valutazione del valore economico delle consulenze e le ripartizioni per settore negli ultimi 5 anni azzerando da subito tutti gli incarichi ridondanti rispetto a competenze presenti in azienda e comunque non finalizzati al miglioramento della prevenzione, della diagnostica e della cura;

· una revisione dei percorsi avviati e programmati in ambito di locazioni, ristrutturazione e compra-vendita di immobili;

· una revisione del trasferimento di risorse a valenza non assistenziale all’ Università;

· una revisione dell'impiego di tutte le autovetture aziendali

· un riesame di tutte le attività ed i progetti non finalizzati all’assistenza che prevedano retribuzioni extrastipendiali;

· l'allestimento di una contabilità analitica che consenta un efficace monitoraggio ed una reportistica periodica .

Intersindacale medica della Provincia di Pistoia

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: