Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:06 - 25/6/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Io non rimpiango i vecchi tempi, siamo andati sempre a migliorare sia come qualità che come durata della vita, quindi i vecchi tempi sembrano belli solo perché avevamo 20 anni. . .

Io rimpiango .....
BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l’accordo in essere con l’atleta Daniele Magro.

TIRO CON L'ARCO

Il 25 e 26 giugno la Asd Arcieri del Micco organizzerà a Pistoia l'edizione 2022 della Coppa Italia Master Fitarco di tiro con l'arco presso lo stadio comunale.

TIRO A SEGNO

Al poligono di Tiro a segno nazionale sezione di Lucca nei due week end centrali del mese di giugno è andato in scena il Campionato regionale federale.

RALLY

Ha di che sorridere Masino Motorsport, guardando agli ottimi riscontri ricevuti dal 9° Rally Terra di Argil, andato in scena nel weekend appena concluso e secondo appuntamento della Coppa Rally di Zona 7.

PODISMO

Il caldo di questi giorni e la vicina gara di Montecatini ha tenuto lontano i podisti la edizione 2022 del <<Trail del Capitano di ventura Spadaforte>> che si e disputato nel borgo sopra Buggiano.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Jordon Malik Varnado.

PODISMO

L’Atletica Montecatini,con il patrocinio dell’ amministrazione comunale hanno voluto ricordare Raoul Bellandi,factotum di tutte le iniziative sportive della cittadina termale,organizzando una gara podistica con relativo trofeo alla memoria,giunto alla dodicesima edizione.

PODISMO

Nonostante la serata calda e afosa 230 podisti hanno dato vita alla edizione 2022 della <<Sudatina Montalese – Trofeo Memorial Alessandro Ciani Avis Comunale>> , gara podistica competitiva di km 10 e ludico motoria di km 3,800, organizzata dalla locale società Gruppo Podistico Trekking e Cammino Croce Oro Montale

none_o

Sabato 25 giugno alle ore 10 inaugura al pubblico la mostra LibereForme. 

none_o

Nel centenario della nascita (Bologna, 1922), la Fedic dedica una mostra iconografica dedicata a Pier Paolo Pasolini.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del solstizio d'estate.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Arrosto capriccioso di tacchino

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PONTE BUGGIANESE
Presentato oggi uno studio di valutazione a qualità ambientale del Padule

4/5/2011 - 19:22

E' stato presentato oggi, in biblioteca, uno studio di valutazione a qualità ambientale del Padule di Fucecchio. Di seguito pubblichiamo il testo della relazione finale, curata da Claudio Cioppi, del Dipartimento provinciale dell'Arpat.

"Il Padule di Fucecchio è un ecosistema assai complesso nel quale le caratteristiche proprie di un’area naturale devono convivere con una realtà fortemente antropizzata.

Il progetto di riorganizzazione del sistema depurativo dell’intera Valdinievole, che prevede la dismissione di molti dei depuratori attualmente in attività, il collettamento di buona parte dei reflui verso l’impianto di Ponte a Cappiano e la realizzazione di un nuovo depuratore nel comune di Ponte Buggianese, prenderà il via nei prossimi mesi ed è quindi quanto mai opportuno avere una visione chiara dell’attuale condizione ambientale prima dei mutamenti, che ci aspettiamo migliorativi, conseguenti a tale processo. 

I dati presentati in questo volume, relativi alla indagine condotta nel quadriennio 2006 – 2009, descrivono quindi la condizione attuale del Padule e saranno elemento di confronto con quelli che verranno acquisiti nei prossimi anni contemporaneamente al realizzarsi del nuovo sistema della depurazione civile della Valdinievole. Lo studio ha interessato 15 punti di campionamento ubicati sia in corrispondenza del cratere palustre (1) e dei corpi idrici che lo delimitano: Fosso del Capannone (1), Canale del Terzo (2), Canale Maestro (1), sia lungo i principali corpi idrici afferenti allo stesso: Pescia di Pescia (2), Pescia di Collodi (1), Fosso di Montecarlo (1), Pescia Nuova (2), Fosso del Massese (2), Rio Calderaio (1), Torrente Nievole (1). 

Per ogni corpo idrico sono state riportate: una breve descrizione del corpo idrico e dei principali fattori di pressione incidenti su di esso; la descrizione del punto o dei punti di prelievo posizionati lungo il suo corso;  i risultati (parametri chimici e biologici di base, metalli pesanti, fitofarmaci e altre sostanze) dello specifico monitoraggio e delle analisi condotte negli ultimi anni. 

I risultati sono elaborati sotto forma di indici e indicatori in modo da permettere, per ogni anno di indagine, un agevole confronto fra le diverse postazioni ed esprimere anche, per ognuna di esse, un giudizio globale puntuale e proiettato nel tempo.

Ne emerge una situazione ambientale globalmente meritevole di attenzione, con alcune postazioni caratterizzate da elementi di pressione specifici. Le maggiori criticità sono state registrate nelle postazioni individuate sul Rio Calderaio, il Fosso del Massese e, a seguire, sul Canale del Terzo, ovvero nell’area nord-orientale del comprensorio palustre, dove più intenso risulta l’insediamento abitativo; per specifici inquinanti, sono anche individuabili altre aree ove risulta evidente un localizzazione dei fattori di pressione: i tensioattivi non ionici, usati prevalentemente in ambito industriale, rilevati in via preponderante sul Pescia di Collodi; gli idrocarburi alifatici alogenati, spesso presenti nei reflui delle lavanderie ed in effetti rilevati nell’area ove sappiamo essere più concentrate queste attività; i fitofarmaci (fitosanitari e biocidi), maggiormente presenti nelle aree dove maggiore è l’attività agricola. Tutte queste situazioni sono presentate in forma tabellare e in forma grafica.

Tutte le informazioni acquisite, e riportate in questo volume, dimostrano una condizione critica ed i progetti contenuti negli Accordi di Programma sottoscritti, predispongono, per il prossimo futuro, radicali cambiamenti che ci auguriamo vadano nella direzione di un miglioramento qualitativo e quantitativo di tutte le risorse ambientali del Padule ed in particolare delle sue risorse idriche. Aver effettuato un monitoraggio così dettagliato come quello descritto in questo rapporto, permette di avere una base conoscitiva con la quale confrontare le situazioni che, nei prossimi anni, si realizzeranno a carico di questo ecosistema".




Fonte: Provincia di Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: