Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 23:08 - 08/8/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Lambere oportet!
Ma attento a sputare i peli !
Almeno comincia il 26 Settembre !
Ossessione !
PODISMO

In una splendida giornata si è corso a Maresca la gara podistica competitiva di km 10 <> organizzata dalla Asd Sci Montagna Pistoiese in collaborazione con il circolo ricreativo Unione Tafoni e la collaborazione tecnica della Silvano Fedi Pistoia.

BASKET

Gli Shomakers chiudono il mercato in entrata con l’innesto del giovane Matteo Lepori ad affiancare Andrea Navicelli in cabina di regia ed è reduce dalla stagione 2021-2022 dove ha centrato la promozione in serie B con la maglia degli Herons Montecatini.

PODISMO

L’Asd Sci Montagna Pistoiese Maresca, con la collaborazione del circolo ricreativo Unione Tafoni, il campeggio del Teso e la collaborazione tecnica della Silvano Fedi Pistoia, organizza per domenica 7 agosto nella località di Maresca una gara podistica competitiva.

BASKET

La storica società termale Augies nata nel lontano 2002, dopo anni di successi nella Uisp, ha deciso quest’anno di intraprendere una nuova avventura.

PODISMO

Al fresco della  località Le Piastre nel comune di Pistoia, si è disputata su di un percorso misto (sterrato-asfalto) una gara podistica competitiva di km 8 denominata <<Trofeo Tiziano Spampani>>.

BASKET

Primo colpo di mercato per gli Shoemakers che alimentano il reparto “lunghi” con l’arrivo di Filippo Vettori dal Dany Basket Quarrata.

RALLY

É festeggiando insieme ai suoi portacolori la vittoria nel confronto riservato alle scuderie che Jolly Racing Team si è congedata dalla Coppa Città di Lucca.

CALCIO

Dopo due stagioni complicate, con i campionati non conclusi e gli stop dovuti al covid19 non era semplice e scontato ripartite per la stagione 2021-2022, ma i ragazzi del Chiesina 2010 ci sono riusciti chiudendo il campionato di prima serie di calcio a 11 Aics Lucca con l'accesso ai playoff.

none_o

Premio di poesia Maria Maddalena Morelli "Corilla Olimpica" - Città di Pistoia, giunto alla sua V Edizione.

none_o

Al via una mostra inedita di opere tratte dal taccuino di un villeggiante inglese.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di agosto

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Dal 23 luglio al 22 agosto troviamo un segno di Fuoco forte, volenteroso e orgoglioso.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
MOMSUMMANO E PIEVE A NIEVOLE
Semafori truccati: un esposto alla procura dei consiglieri Rossi e Scannella

6/4/2011 - 6:34

MONSUMMANO E PIEVE A NIEVOLE

Il capogruppo consiliare PdL di Pieve a Nievole Alessandro Rossi ed il consigliere comunale PdL di Monsummano Terme Tiziana Adele Scannella hanno presentato nei giorni scorsi un esposto all’autorità giudiziaria ed un’interrogazione ai Sindaci delle rispettive città di appartenenza, relativi alla lettera anonima pervenuta a Rossi, con allegati numerosi articoli di stampa, in cui si fa riferimento ad indagini svolte dalla Procura di Milano in relazione ad appalti per gli strumenti denominati T-RED, finalizzati al controllo elettronico dei semafori ed all’applicazione delle relative sanzioni.

 

Nella lettera anonima e negli articoli allegati si fa riferimento ad alcuni Comuni della Valdinievole, tra i quali Monsummano Terme, Pieve a Nievole e Larciano, che tramite convenzione hanno da tempo accorpato la Polizia Municipale. Nella documentazione si evidenzia che nei confronti di Sindaci di vari Comuni, nonché di Comandanti di Polizia Municipale al termine delle indagini sarebbe stato chiesto rinvio a giudizio.

 

I due esponenti del PdL, che hanno anche in precedenza sollevato critiche su talune vicende che hanno coinvolto la Polizia Municipale, sia in ambito consiliare che tramite stampa, hanno effettuato riscontri sulla veridicità della notizia, appurando che la stessa ha fondamento.

Di seguito si riporta, debitamente virgolettato, quanto evidenziato in rassegna stampa:

 

"Il procuratore aggiunto milanese Alfredo Robledo ha chiesto il rinvio a giudizio per 33 persone - fra cui una quindicina di comandanti della polizia locale, alcuni sindaci di piccoli centri e altri funzionari pubblici – accusati di aver pilotato le gare d’appalto per piazzare i T-red (…). Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere e turbata libertà degli incanti (…). Ecco l’elenco dei comuni coinvolti nell’inchiesta: Albese con Cassano(Como), Basiano (Milano), Campolongo maggiore(Modena), Castellina Marittima (Pisa), Castelnuovo Rangone(Modena), Certaldo(firenze), Cinisello Balsamo(Milano), Fragneto Minforte (benevento), Gazzada Schianno (Varese), Invorio (Novara), Jolanda di Savoia (Ferrara), Larciano (Pistoia), Lari(Pisa), Lendinaria (Rovigo), Masale (Milano), Monsummano Terme (Pistoia)….. ect. ect." (fonte quotidiano La Repubblica del 14 febbraio 2011) ed ancora: "Sono 35 i comuni coinvolti – tra il 2003 e il 2008 – in diverse regioni e province italiane nell’inchiesta milanese condotta dal pm Alfredo Robledo (…). E poi Larciano e Monsummano Terme (Pistoia) (…)"(fonte Gruppo Editoriale L’Espresso del 15 febbraio 2011).

I due consiglieri comunali hanno perciò presentato un esposto all’autorità giudiziaria, affinché faccia chiarezza sulla vicenda ed hanno protocollato un’interrogazione alle Amministrazioni Comunali di Monsummano Terme e Pieve a Nievole, onde ricevere esaustive e circostanziate spiegazioni e chiedendo di darne informazione soprattutto a coloro che a suo tempo sono stati costretti a pagare multe salatissime a causa dei T-red  piazzati ai semafori, sanzioni che - alla luce di quanto sta emergendo dalle indagini dell’autorità giudiziaria milanese - sono state incassate dai cittadini in modo quanto meno illegittimo.

Il capogruppo consiliare PdL di Pieve a Nievole

Alessandro Rossi
Il consigliere comunale PdL di Monsummano Terme

Tiziana Adele Scannella


INTERROGAZIONE DI TIZIANA ADELE SCANNELLA

Alla Cortese attenzione
Del Sindaco di Monsummano Terme
e. p.c. Al Presidente del Consiglio Comunale

Al Segretario generale
OGGETTO: INTERROGAZIONE T-Red


La sottoscritta consigliere comunale Tiziana Adele Scannella presenta al Signor Sindaco ed al Presidente del Consiglio Comunale di Monsummano Terme la seguente interrogazione:

PREMESSO
· Che alcuni giorni orsono è pervenuta lettera anonima, con allegati numerosi articoli di stampa (di cui allego copia), in cui si fa riferimento ad indagini svolte dalla Procura di Milano in relazione ad appalti per gli strumenti denominati T-RED, finalizzati al controllo elettronico dei semafori ed all’applicazione delle relative sanzioni;

· Che sia nella lettera anonima che negli articoli allegati si fa riferimento a Comuni della Valdinievole, tra i quali Monsummano Terme, Pieve a Nievole e Larciano;

· Che nella summenzionata documentazione si evidenzia che nei confronti di Sindaci di vari Comuni, nonché di Comandanti di Polizia Municipale al termine delle indagini sarebbe stato chiesto rinvio a giudizio;

· Che da verifiche effettuate dalla sottoscritta su Internet e specificamente su siti de La Repubblica ed altri, si è potuto appurare che la notizia di tali indagini ha fondamento, come dal testo estrapolato si evince e che si riporta debitamente virgolettato: "Il procuratore aggiunto milanese Alfredo Robledo ha chiesto il rinvio a giudizio per 33 persone - fra cui una quindicina di comandanti della polizia locale, alcuni sindaci di piccoli centri e altri funzionari pubblici – accusati di aver pilotato le gare d’appalto per piazzare i T-red (…). Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere e turbata libertà degli incanti (…). Ecco l’elenco dei comuni coinvolti nell’inchiesta: Albese con Cassano(Como), Basiano (Milano), Campolongo maggiore(Modena), Castellina Marittima (Pisa), Castelnuovo Rangone(Modena), Certaldo(firenze), Cinisello Balsamo(Milano), Fragneto Minforte (benevento), Gazzada Schianno (Varese), Invorio (Novara), Jolanda di Savoia (Ferrara), Larciano (Pistoia), Lari(Pisa), Lendinaria (Rovigo), Masale (Milano), Monsummano Terme (Pistoia)….. ect. ect."(fonte quotidiano La Repubblica del 14 febbraio 2011) ed ancora: "Sono 35 i comuni coinvolti – tra il 2003 e il 2008 – in diverse regioni e province italiane nell’inchiesta milanese condotta dal pm Alfredo Robledo (…). E poi Larciano e Monsummano Terme (Pistoia) (…)"(fonte Gruppo Editoriale L’Espresso del 15 febbraio 2011);

CONSIDERATO

Che è obbligo dell’Amministrazione la tutela del cittadino:

Per tutti gli argomenti citati in questa interrogazione chiedo al Sindaco e all’Amministrazione Comunale
· Di dare esaustive e circostanziate spiegazioni su quanto sopra esposto;

· Di darne informazione soprattutto a coloro che a suo tempo sono stati costretti a pagare multe salatissime a causa dei T-red  piazzati ai semafori di Monsummano Terme, sanzioni che - alla luce di quanto sta emergendo dalle indagini dell’autorità giudiziaria milanese - sono state incassate dai cittadini in modo quanto meno illegittimo".

Tiziana Adele Scannella – Consigliere PDL Monsummano Terme

N.B. Con preghiera di trattare l’argomento al prossimo Consiglio Comunale


INTERROGAZIONE DI ALESSANDRO ROSSI


Pieve a Nievole, 4-4-2011

Alla cortese attenzione
del indaco di Pieve a Nievole

Oggetto: Interrogazione su procedimenti penali su T-RED apparsi sulla stampa nazionale.

PREMESSO

-Che nei giorni scorsi mi è pervenuta lettera anonima con allegati numerosi articoli stampa in cui si fa riferimento alle indagini svolte dal Giudice Alfredo Robledo della Procura di Milano, in relazione agli appalti degli strumenti denominati T-RED per il controllo elettronico dei semafori e le applicazioni delle relative sanzioni.

-Che sia nella lettera anonima che negli articoli si fa riferimento anche a comuni della Valdinievole tra i quali Larciano, Monsummano Terme e Pieve a Nievole.

-Che viene evidenziato come nei confronti dei Sindaci e Comandanti dei comuni menzionati, ed anche nei riguardi dell' amministratore unico della ditta Ci.ti.esse è stato richiesto il rinvio a giudizio.

-Che da verifiche da me effettuate su internet e sui siti di Repubblica ed altro, ho appurato che la notizia ha fondamento.

CONSIDERATO

-Come Consigliere Comunale ricoprendo funzione pubblica sono tenuto a presentare questa interrogazione quindi:

CHIEDO

Al Sindaco e alla Giunta

-Di dare spiegazioni se sono a conoscenza dei fatti sopra citati ed in tal caso di dare delucidazioni nel prossimo Consiglio Comunale.

-Di mettere a conoscenza, come obbligo per l'Amministrazione in base alla legge .per la tutela del cittadino, i pievarini che a suo tempo sono stati costretti a pagare multe commutate dai T-RED .

Alessandro Rossi Capogruppo PdL Pieve a Nievole

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: