Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:01 - 20/1/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Presidente in quota Forza Italia.

Per capire il personaggio ed il suo rapporto col caimano , si trova abbondante materiale e penso anche dagli atti parlamentari , l appoggio alla tesi della nipote .....
HOCKEY

Finalmente arancione anche in campo femminile assoluto, dopo oltre un decennio una formazione di Pistoia torna alle competizioni e con buone prospettive future.

SCHERMA

Davide Cutillo ha staccato il biglietto per la finale dei campionati italiani under 17 di fioretto che si disputeranno nel prossimo mese di maggio a Catania.

BASKET

Tredicesima vittoria consecutiva per la Gema Montecatini, che dopo un mese di stop in campionato (causa pausa natalizia e poi le prime due giornate rimandate dal covid) ha dimostrato di non avere affatto ruggine o scorie addosso.

SCHERMA

Prima grande soddisfazione nel circuito europeo under 17 per Fabio Mastromarino. 

SCHERMA

Un azzurro per due.

BASKET

Ventinove giorni dopo l'ultima volta, Gema Montecatini è pronta a tornare in campo per una partita ufficiale. Il 17 dicembre, giorno della dodicesima vittoria consecutiva a Prato, sembra però ormai lontanissimo.

BASKET

Riceviamo da parte di Mtvb Herons e pubblichiamo.

HOCKEY

Se non è un evento poco ci manca, finalmente dopo oltre un decennio di assenza Pistoia ripresenterà una formazione senior femminile nei massimi campionati italiani.

none_o

Consigli di lettura di Maria Valentina Luccioli.

none_o

Inaugurazione il 19 gennaio alle 18,30, nei locali della Federazione provinciale di Rifondazione Comunista di Pistoia.

La signora in blu
Viaggio nel profumo delle .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno di Terra, Cardinale, domiciliato in Saturno ed esaltato in Marte.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

L'oroscopo di gennaio

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
CALCIO PROMOZIONE
Bene Larcianese e Ponte
male Montecatini e Monsummano

3/4/2011 - 18:41


La Larcianese espugna Cerreto e vince 2-1

REAL CERRETESE: Lelli, Verdiani (78’ Gentile), Colangelo, Niccolini M., Marangoni (82’ Iuliano), Pinochi, Biserni, Carli, Caponi, Billeri (67’ Biondi), Lava. A disp.: Montagnani, Bernabei, Gazzarrini, Tarabusi. All.: Bianconi.

LARCIANESE: Chiodo, Pinto, Galingani (59’ Citera), Niccolini F., Fagni S., Marrucci, Fagni L. (59’ Peluso), Amatucci, Benvenuti (89’ Massaro), Napoli, Mangoni. A disp.: Bini, Niccolai, Tabaku, Lazzeretti. All.: Maraia.

Arbitro: Puccetti di Viareggio coadiuvato da Scali e Raciti di Prato.

Marcatori: 19’ Caponi; 72’ rig. Napoli; 88’ Citera.

Note.: Ammoniti Fagni S., Pinto, Mangoni, Marangoni e Caponi. Terreno in buone condizioni di gioco e discreta rappresentanza di pubblico sugli spalti.  

DERBY fatale alla Real Cerretese, che viene superata in rimonta dalla Larcianese. Per la verità il pari sarebbe stato il risultato più giusto, ma una  svista arbitrale ha condizionato l’esito finale e dopo il rigore la Larcianese si è ritrovata ed ha meritato la vittoria.Partenza sprint dei viola ospiti, che al 1’ impegnano subito Lelli con una deviazione sotto misura di Napoli.Al 15’ la risposta della Real Cerretese che va in rete con Billeri, ma quando l’arbitro aveva già fermato il gioco per una giusta segnalazione di fuorigioco.
Al 19’, però, i biancoverdi locali passano: incredibile incomprensione tra Simone Fagni e il portiere Chiodo con Caponi che può comodamente depositare nella porta sguarnita.La Real Cerretese, dopo un tiro di controbalzo di poco a lato di Billeri al 34’ ha la grande chance di raddoppiare al 39’, ma Lava calcia fuori il rigore che lui stesso si era procurato. Passa un minuto e la beffa rischia di essere completa, ma Lelli salva di piede su Napoli. Nella ripresa, come spesso accade, i locali si spengono, ma la Larcianese non sembra in grado di approfittarne.
Poi, al 72’ la svolta della partita: Marangoni viene colpito in pieno volto in area da una conclusione da fuori dei viola ospiti e rimane a terra dolorante, ma il direttore di gara assegna il rigore tra lo stupore dei padroni di casa e Napoli realizza dal dischetto.
A questo punto la Larcianese crede di più nell’impresa ed all’88’ trova il gol-partita con una perla assoluta di Citera, che appena un minuto prima aveva costretto Lelli al miracolo.

I Migliori Napoli e Citera

 

Importante vittoria del Ponte contro il Barga 2-0

PONTE 2010: Lorenzetti, Occhipinti, Scaffai, Benedetti, Ficagna, Vezzosi, Stobbia, Sberna (42’ Ricci), Musetti (88’ Bernicchi), Tardiola, Bicci (80’ Mazzoncini). All. Matteoni.

BARGA: Regoli, Salotti, Fontana, Canova, Tognocchi, Clame, Ragghianti, Crudeli, Giannotti (70’ Monini), Ahram, Acquilante. All. Giusti.
Arbitro: De Rosa di Grosseto.
Marcatori: 18’ Bicci (r), 38’ Bicci (r).
Note: espulsi Salotti (17’), Tardiola e Molini (80’).

IL PONTE 2010 non smette di stupire.La squadra di Matteoni ieri al Pertini ha strapazzato il Barga.Di Bicci, entrambi su rigore, i gol dei padroni di casa, al 18’ ed al 38’.I biancorossi sono scesi sul terreno di gioco concentratissimi. Pur con alcune importanti assenze, Bicci e compagni erano decisi a non concedere niente e a conquistare l’intero bottino in palio utile per agguantare una delle due migliori posizioni nel girone dei play-out. Dopo appena dieci minuti Stobbia con un gran tiro da pochi metri dalla porta avversaria ha sfiorato la traversa. Al 17’ Scaffai ha preso palla sulla 3/4 e, facendosi beffa di almeno tre avversari, si è portato davanti al portiere, ma è messo giù fallosamente da Salotti e il direttore di gara ha decretato il calcio di rigore ed espulso il difensore ospite. E’ toccato a Bicci insaccare. Al 30’ Tardiola ha calciato all’incrocio dei pali costringendo il numero uno ospite ad un vero e proprio miracolo. Pochi minuti più tardi Scaffai, che ieri ha meritato la palma di mvp della giornata, ha lanciato in contropiede Tardiola. L’attaccante ha tirato verso la porta ma Fontana ha deviato il pallone con una mano. E’ il secondo rigore che Bicci mette in rete.Nella ripresa, forti della superiorità numerica, i biancorossi hanno tenuto ben strette in mano le redini del match.Al 78’ Bicci è falciato in area di rigore senza che il direttore di gara decretasse alcuna sanzione. Sul finale di gara doppia espulsione, Tardiola-Molini, per ripetuti reciproci falli.
I migliori Bicci, Stobbia, Ficagna ed un plauso a Mister Matteoni. 

Perde il Montecatini a Querceta 5-3 

Festival del gol al Necchi-Balloni, ma alla fine a esultare sono i locali del Querceta.

Un 5-3 pirotecnico con i termali sempre in partita, visto che il quinto gol dei locali è arrivato nel finale. «Nel primo tempo - spiega mister Pellegrini - siamo stati nettamente superiori. Poi il rigore subìto e la conseguente espulsione di Lombardi hanno cambiato gli equilibri in campo. Salvi a 37 punti? Forse sì, ma è meglio fare un altro piccolo passettino».

Perde il Monsummano a Orentano 2-0
Il colpo del fanalino di coda Orentano toglie un po’ di tranquillità al clan amaranto. Restano comunque tre i punti di vantaggio da gestire nelle restanti due gare. «Una magra consolazione - ribatte mister Macchioni - perché abbiamo disputato davvero una prestazione inguardabile, complicandoci di nuovo la vita. Dal salvare la reazione dopo il primo gol pisano. Ma nulla più. Per evitare i playout ci vuole ben altro piglio».

E’ molto arrabbiato Olivo Orsi, direttore sportivo del Monsummano, dopo la sconfitta subita per 2-0 sul campo del fanalino di coda Orentano.

Un ko che complica la corsa alla salvezza diretta, anche se i risultati del turno non hanno modificato molto la graduatoria, e che ora costringerà gli amaranto a vincere la sfida di domenica prossima in casa con il Querceta dell’ ex Palazzolo  per poter poi arrivare all’ ultimo turno con maggiore tranquillità. «E’ stato un disastro – sottolinea il dirigente – non restando mai in partita.

La differenza fra noi e l’ Orentano e che loro sono scesi in campo impegnandosi ai massimi livelli, così invece non è stato per la nostra squadra. Per fortuna i risultati delle altre hanno cambiato poco, ma resta il fatto che abbiamo fatto una figuraccia».

La delusione maggiore è arrivata dai giocatori più esperti e lo stesso Orsi vuol fare un distinguo: «Devo dire bravo al giovane Benincasa – prosegue – perchè è stato l’ unico a capire lo spirito della gara. Se tutta la squadra avesse giocato con il suo stesso impegno, il risultato sarebbe stato completamente diverso». E come dicevamo ora non si possono fare più sbagli anche se la prossima avversaria, seppur le possibilità siano residue, arriverà a Monsummano anch’essa alla ricerca della vittoria per sperare nei play-off: «Per loro è praticamente impossibile centrare quell’ obiettivo – conclude Orsi – ma sono certo che verranno allo Strulli per fare la partita.

E lo stesso sono certo farà la Larcianese sul campo dello Sporting Massese, nostra diretta avversaria per evitare i play-out.

Saranno due partite importantissime e spero vivamente che alla fine a sorridere siano le nostre due formazioni. E in particolar modo noi, perchè vorrebbe dire che abbiamo centrato la salvezza».

  

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/4/2011 - 20:30

AUTORE:
Roberto

Caro Olivo, dopo un campionato così c'è poco da arrabbiarsi, bisogna andare a fare delle passeggiate e smettere di andare allo stadio...