Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:12 - 15/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

. . . . Ma Celentano cantava " chi non lavorare non fa l'amore "!!!
NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole si è egregiamente comportata al campionato regionale assoluto in vasca corta, al quale partecipavano i primi 26 atleti qualificati di ogni specialità.

NUOTO

Prestigioso terzo posto per Lodovico Francesconi ai campionati italiani assoluti Finp (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) in vasca corta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini, il terzo sempre in trasferta in questo girone d’andata. È la volta della Cestistica Pescia di coach Maurizio Traversi che affrontiamo per la prima volta in assoluto in campionato.

BOCCE

Presentazione del  9°turno del campionato di Serie A2, secondo di ritorno e ultimo del 2019.

PODISMO

Domenica prossima due importanti manifestazioni podistiche si svolgeranno  in Valdinievole.

TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori di Montecatini è dedicata a un libro di Donato Carrisi.

none_o

“L’isola che c’è” raccoglie gli scritti dei partecipanti a un laboratorio di scrittura autobiografica.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
PIEVE A NIEVOLE
Giulietti (Udc): un consiglio comunale animato dallo scontro ideologico

3/4/2011 - 6:54

Il consigliere comunale dell'Udc Gino Giulietti interviene sul voto di bilancio.

 

"Un consiglio comunale - afferma - animato dallo scontro politico ed ideologico al quale noi non abbiamo voluto partecipare

La discussione sul bilancio di previsione per l’anno 2011 avvenuta durante la riunione del 30 Marzo u.s. ha evidenziato i diversi approcci dei gruppi politici in merito ai provvedimenti presi dalla Giunta. Ancora una volta non possiamo e non vogliamo cadere (come è emerso in occasione della discussione) nella mera contrapposizione politica fra PDL e Lega da una parte e PD e maggioranza dall’altra. Da parte nostra vi è stata la verifica minuziosa dei provvedimenti circa l’aumento dei servizi a domanda individuale, attuata anche dagli altri comuni della Valdinievole, prendendo atto nel contempo del taglio dei trasferimenti imposti dal Governo. Tutto ciò ci ha indotto a fare considerazione oggettive ed evidenti anche perché non potevano essere per me e per il mio Gruppo oggetto di qualsivoglia strumentalizzazione, soprattutto in un momento di difficoltà per gli enti locali a mantenere i livelli qualitativi dei servizi ottimali e sostenibili da un punto di vista economico.

Pertanto è da un’analisi obbiettiva del documento finanziario che ho iniziato il mio intervento, in un contesto dove gli enti locali si trovano a dover fare i conti con minori trasferimenti dallo Stato a seguito della manovra finanziaria prevista per l’anno in corso (per Pieve si tratta di circa 290 mila euro), abbiamo dovuto così prendere atto della volontà da parte della Giunta di aumentare le tariffe dei servizi a domanda individuale. Tale aumento giustificato nella relazione dell’Assessore al Bilancio Bruno Maccioni come diretta conseguenza dei tagli imposti dal Ministro Tremonti, in realtà sono una necessità che anche la stessa Corte dei Conti ha più volte richiamato, così come lo ha fatto il Revisore Unico dei Conti nella sua relazione di accompagnamento. L’introito derivante è di circa 50 mila euro. Infatti la percentuale di copertura dei costi di questi servizi era al di sotto di una soglia ragionevole: 30% circa. Da qui la necessità di portarla almeno al 50%. In questo contesto, ci siamo preoccupati di chiedere alla Giunta un’attenzione particolare per le famiglie meno abbienti attraverso la revisione dei coefficienti derivanti dall’ISEE ai fini dell’esenzione totale o parziale del costo delle tariffe, provvedimento già in parte accolto attraverso una prima fase sperimentale per i servizi legati al gioco estate dei ragazzi. Pertanto a fronte di una mia precisa richiesta, l’Amministrazione ha accettato le nostre indicazioni, condividendo la volontà di far pagare i servizi alle famiglie in base alla loro capacità reddituale. Un assenso che ci ha indotto a dare un segnale politico importante dichiarando come forza di opposizione il voto di astensione anziché quello contrario.

Diverso è stato il nostro approccio per quanto attiene il programma triennale degli investimenti, dove da tempo abbiamo evidenziato una scarsa capacità di comunicazione dell’Assessore ai lavori pubblici ed in parte dell’intera Giunta. Lo abbiamo constatato in occasione dei lavori all’asilo di via Emilia, ed in occasione dell’assemblea pubblica al Bar Valerio in via Marconi, incontro organizzato per presentare uno studio alternativo di viabilità per la popolosa frazione. Le numerose e legittime proteste dei cittadini sono state una chiara risposta all’azione amministrativa alquanto incerta, articolatasi sia nella fase di realizzazione anche di interventi modesti, quale quello dell’asilo, sia nella fase progettuale con l’indicazione del senso unico di marcia, ormai speriamo definitivamente derubricata, per la via Nova. Anche sul piano del dinamismo non si è riusciti in questi anni a partecipare a bandi regionali per accedere a finanziamenti mirati a realizzare opere infrastrutturali di cui necessita il paese. Pertanto l’importo degli interventi previsti ammonta a circa 760 mila euro per l’anno in corso interamente finanziato dalle risorse derivanti dagli oneri di urbanizzazione, eventualità questa peraltro tutta da verificarsi a causa della grave crisi economica che ha investito il comparto dell’edilizia privata.

In questo caso il nostro voto è stato contrario.

Gino Giulietti (Udc) 

 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: