Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:05 - 16/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Leggo una frase simpatica e veramente vintage

"Il comunismo passato e quello attuale sono la rovina del mondo . . . .

Mi domando quale paese al mondo sia o si dichiari comunista.

Potrei citare .....
CALCIO

Asd Bioacqua Av Le Case ringraziando Walter Cerofolini e Gaetano Concialdi per il lavoro svolto nell’ultima stagione.

BASKET

Nonostante una partita di grande attenzione difensiva la Nico Basket non riesce nell’impresa di sbancare il Pala Zauli e viene sconfitta da Battipaglia col punteggio di 57-45. 

BOCCE

Pieve a Nievole si rifà dello scivolone in terra sarda, si aggiudica soffrendo il derby con Cortona, e si riporta a -1 dalla capolista Giorgione 3villese, fermata sul pareggio dalla Rinascita.

BASKET

E' il momento delle semifinali playoff in C Gold: per Gema Montecatini l'avversaria è la Pallacanestro Dragons Prato, che ha eliminiato Spezia in gara3 dei quarti, vincendo nettamente sul suo campo la partita decisiva.

BASKET

Quanto può valere un fischio (sbagliato) in una partita? Più delle volte poco, altre volte nulla. Ieri sera invece un antisportivo (sicuramente non antisportivo, forse nemmeno fallo) fischiato sul finire del secondo quarto a danno dei ciabattini ha segnato la partita in un momento cruciale, Valdicornia non ha certamente bisogno di favori arbitrali.

CALCIO

Alla vigilia dell'ultima partita casalinga di campionato con il Virtus Marina di Massa che deciderà la posizione in classifica della squadra, il presidente Giancarlo Carbone unitamente al ds Massimo Rossi comunicano ufficialmente che il tecnico della prima squadra per la prossima stagione sportiva sarà ancora Maurizio Cerasa.

SCHERMA

Nuovo importante abbinamento pubblicitario per la Scherma Pistoia 1894, da molti anni testimonial di Emergency e da due stagioni sponsorizzata da Chianti Banca.

none_o

Consigli di lettura di Ilaria Cecchi.

none_o

La mostra ricostruisce le varie vene dell'opera di Pantani.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un’idea per una merenda diversa

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
MONSUMMANO e LAMPORECCHIO - 9 e 10 marzo
Doppio appuntamento con Luca Zingaretti

8/3/2011 - 11:53

Doppio appuntamento per l’attore Luca Zingaretti, uno dei volti più noti e amati dello spettacolo italiano.
Mercoledì 9 marzo al Teatro Montand di Monsummano e giovedì 10 marzo al Teatro Comunale di Lamporecchio sarà protagonista dello spettacolo "La sirena", un ‘piccolo gioiello’ della produzione narrativa di Giuseppe Tomasi di Lampedusa – l’autore del Gattopardo – tratto dal racconto Lighea, edito postumo nel 1961 da Feltrinelli.
Zingaretti proporrà il bellissimo e potente testo, di cui ha curato personalmente l’adattamento drammaturgico, accompagnato dalle musiche di Germano Mazzocchetti, uno dei principali compositori italiani del momento, qui eseguite dal vivo alla fisarmonica da Fabio Ceccarelli. Un reading-spettacolo di grande fascino a cui l’attore tiene moltissimo, tanto da riuscire a ricavare dal 2006 ad oggi nel suo fitto carnet di impegni cinematografici e televisivi ogni anno alcuni mesi per portarlo in tournée: un mondo, quello del teatro, da cui lo stesso Zingaretti tiene a ricordare, è partito, collaborando con registi come Ronconi, Stein, Maccarinelli.
Il racconto di Tomasi di Lampedusa è una sorta di percorso tra la carnalità del presente e la spiritualità dell’antichità, dove trova spazio la ricchezza della poesia della terra siciliana su cui sembra palpitare la liquorosa stasi del vivere che connota gran parte dei personaggi e degli uomini.

Nel tardo autunno del 1938 due siciliani si incontrano in una Torino a entrambi estranea. Paolo Corbèra è nato a Palermo, giovane laureato in giurisprudenza, lavora come redattore de “La Stampa”. Rosario La Ciura è nato ad Aci Castello, ha settantacinque anni, ed oltre ad essere senatore, è il più illustre ellenista del tempo, autore di una stimata opera di alta erudizione e di viva poesia.

Il primo risiede in un modesto alloggio di via Peyron e, deluso da avventure amorose di poco valore, si trova «in piena crisi di misantropia». Il secondo vive in «un vecchio palazzo malandato» di via Bertola ed è «infagottato in un cappotto vecchio con colletto di un astrakan spelacchiato», legge senza tregua riviste straniere, fuma sigari toscani e sputa spesso.

I due sconosciuti si incontrano in un caffé di via Po («una specie di Ade» o «un adattissimo Limbo») e, a poco a poco, entrano in una garbata e cordiale confidenza. Tra riflessioni erudite, dialoghi sagaci, battute cinicamente ironiche, i due trascorrono il tempo conversando di letteratura, di antichità, di vecchie e nuove abitudini di vita. In un immaginario viaggio, geografico e temporale tra il Nord e il Sud, emerge un mondo costruito sulla passione e l’estasi. Alle iniziali avventure del giovane con «sgualdrinelle ammalate e squallide (...), di un’eleganza fatta di cianfrusaglie e di moinette apprese al cinema, a pesca di bigliettucci di banca untuosi nelle tasche dell’amante» si sostituisce, in modo tanto sinuoso quanto dirompente, l’amore del vecchio per una creatura dal sorriso che esprime «bestiale gioia di esistere, una quasi divina letizia», dal «profumo mai sentito, un odore magico di mare», dalla voce che pare un canto.
Il racconto affascina sotto innumerevoli aspetti: per le raffinate scelte semantiche che spaziano dall’italiano forbito al dialetto popolano, per la precisa e attenta costruzione della sintassi e per le scrupolose descrizioni di luoghi, personaggi, eventi e sensazioni.
Dalle pagine del racconto ambientato nella fredda Torino emerge con vigore la calda Sicilia: l’odore della salsedine, il sapore dei ricci di mare, il profumo di rosmarino sui Nèbrodi, il gusto del miele di Melilli, le raffiche di profumo degli agrumeti, «l’incanto di Castellammare, quando le stelle si specchiano nel mare che dorme e lo spirito di chi è coricato riverso fra i lentischi si perde nel vortice del cielo mentre il corpo, teso e all’erta, teme l’avvicinarsi dei demoni».
 

Prevendita da martedì 8 marzo

Teatro Montand Monsummano Terme  0572 954474

Teatro Comunale Lamporecchio 333 9250172

Fonte: Associazione Teatrale Pistoiese
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: