Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:11 - 30/11/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Partiamo da una considerazione sempre valida .
La vita è sacra .
Chi a causa di una guerra muore o soffre o è costretto a scappare è vittima .
Vittima è anche il soldato invasore che non ha scelta .....
BASKET

Fabo Herons Montecatini comunica di avere raggiunto un accordo per le prossime tre stagioni sportive, sino al 2024-25 compreso, con Marco Arrigoni, ala-centro di 198 cm, proveniente dalla Serie A2, che era in forza alla Rinascita Basket Rimini, di cui era capitano e dalla quale si è appena liberato.

BASKET

Alessio Torrini, ala pivot classe 2005 e protagonista dell'Under 19 Silver Movind, in testa alla classifica del proprio campionato, è stato tesserato in doppio utilizzo con la Wolf Pistoia.

BASKET

Arriva il primo stop casalingo di questo campionato per la Over Nico Basket Ponte Buggianese, superata 61-76 dalla Pallacanestro Femminile Pontedera.

BET

L'offerta di bonus agli scommettitori è una caratteristica distintiva dei bookmaker online. Nel tentativo di attirare l'attenzione degli scommettitori online, le società sportive offrono scommesse gratuite e altre promozioni. Qui di seguito, mettiamo in evidenza tutte le caratteristiche del loro utilizzo per la carriera di scommesse online.

RALLY

Nella serata di ieri, al Nursery Campus dei Vivai Vannucci, a Pistoia, si è svolta la cerimonia di premiazione della seconda edizione del Campionato Provinciale ACI Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”,

BASEKT

La Gioielleria Mancini torna fra le mura amiche nell’incontro valevole per la nona giornata contro il Galli San Giovanni Valdarno.

RALLY

Definite le classifiche della seconda edizione del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”.

HOCKEY

Si apre la stagione indoor che vedrà impegnato l'Hockey Club Pistoia nei massimi campionati nazionali.

none_o

All'oratorio della Vergine Assunta di Serravalle Pistoiese, l'esposizione di arte contemporanea dell'artista Filippo Basetti.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Fritole veneziane.

Sales and Didactic Consultant

Descrizione della posizione

SI .....
E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
PROVINCIA
Coldiretti Pistoia: giovani agricoltura in piazza per protestare contro il caro-bolletta

1/10/2022 - 12:51

E’ l’agroalimentare italiano a scendere in piazza per prima nella nuova legislatura con migliaia di contadini con animali e prodotti tipici al seguito per denunciare una situazione insostenibile che minaccia il lavoro, l’economia e la sopravvivenza del Made in Italy a tavola, a causa dell’esplosione dei costi di produzione.
Migliaia agricoltori sono arrivati da tutta Italia per la protesta in Piazza Cannone nel Parco Sempione di Milano in occasione dell’apertura della tre giorni del Villaggio Coldiretti al Castello Sforzesco che si è aperta venerdì 30 ottobre e che proseguirà fino a domani, domenica 2 ottobre.
Mobilitati gli agricoltori pistoiesi, insieme a quelli provenienti da tutte le province toscane per l’evento nell’arco della tre giorni, guidati dal presidente Fabrizio Tesi: “Siamo qui a Milano con la prima manifestazione della nuova legislatura per ribadire che non c’è tempo da perdere e bisogna intervenire subito. Stiamo subendo insostenibili rincari, con una serie di attacchi alla nostra tradizione alimentare. Il Villaggio Coldiretti serve a mostrare e ribadire l’eccellenza dell’agricoltura italiana, la forza amica del Paese”.
 
Dal caro bollette che strozza le imprese costrette a lavorare in perdita alla minaccia del nutriscore, la famigerata etichettatura a semaforo che rischia di penalizzare i prodotti simbolo della Dieta Mediterranea e della salute ma di premiare i prodotti industriali light, dal cibo sintetico “coltivato” in laboratorio fino alle cinque priorità per il nuovo Governo a cui i giovani agricoltori chiedono di fare presto perché la drammatica situazione che il Paese sta vivendo colpisce direttamente la disponibilità di prodotti per le forniture di cibo alle famiglie con uno shock dal punto di vista alimentare, economico e occupazionale senza precedenti.
 
L’aumento dei costi insostenibile – spiega Tesi- minaccia direttamente la disponibilità di prodotti per le forniture di cibo alle famiglie italiane con uno shock dal punto di vista alimentare, economico e occupazionale a livello nazionale. Ma siamo qui anche per mettere in guardia i consumatori dai gravi pericoli che circolano, ribadire la centralità del nostro agroalimentare e delle nostre eccellenze per l’occupazione, l’economia, l’ambiente e riaccendere la speranza per il futuro.
 
I giovani della Coldiretti hanno indossato i propri indumenti e strumenti di lavoro, dalla tuta e gli stivali di chi accudisce gli animali nelle stalle alle reti dei pescatori, fino alle tute degli apicoltori, accompagnati dall’asinella Terra, divenuta il simbolo della protesta. Sui cartelli dei manifestanti che hanno agitato per tutta la mattina la sintesi delle loro preoccupazioni: “Senza agricoltura non si mangia”, “Lavoriamo 24 ore per il contatore”, “Fermiamo le speculazioni”, “Mungiamo le mucche, non gli allevatori”, “No Farmers No Food”, “La burocrazia uccide i campi”. Molti hanno portato le proprie produzioni messe a rischio dai rincari energetici (la Piattella pisana, il fagiolo zolfino ed il fico di Carmignano tra i prodotti toscani), che non risparmiano dunque neppure la parte più avanzata del settore agricolo, diventato di fatto il punto di riferimento importante per le nuove generazioni, tanto che nell’ultimo anno sono nate in media 17 nuove imprese giovani al giorno, secondo l’analisi Coldiretti-Divulga.
 
“Anche nell’alimentare, così come sta facendo per il gas, il nostro Paese deve recuperare il tempo perduto e lavorare per ridurre la dipendenza dall’estero –spiega Coldiretti Pistoia- intervenendo nell’immediato sui costi energetici per salvare aziende e stalle per non perdere quegli spazi di autonomia e sovranità alimentare che fino a oggi le imprese agroalimentari sono riuscite a difendere per il bene del Paese”.
 
”Per ridurre la dipendenza alimentare ed energetica dall’estero e assicurare a imprese e cittadini la possibilità di produrre e consumare prodotti alimentari al giusto prezzo l’Italia – spiega Coldiretti Pistoia- non può fare a meno del Pnrr, dove serve il massimo impegno di tutti per non rischiare di perdere quella che è un’occasione irripetibile. Fondamentale in questo senso sarà sfruttare i bandi a partire da quelli già pubblicati, dalle filiere al fotovoltaico che apre alla possibilità di installare pannelli fotovoltaici sui tetti delle stalle e cascine senza consumo di suolo, fino a quello della logistica per agire sui ritardi strutturali dell’Italia e sbloccare tutte le infrastrutture che migliorerebbero i collegamenti nel nostro Paese, ma anche con il resto del mondo, superando il gap che ci separa dagli altri mercati”.
 
Coldiretti Pistoia ha infine ricordato le priorità per il mondo agricolo che riguardano da vicino tutta la Toscana in coerenza con l’impegno che i rappresentati si sono presi alla vigilia delle elezioni firmato il documento con le 5 priorità. Le più sentite, in Toscana, sono sicuramente l’emergenza ungulati per cui Coldiretti chiederà al prossimo Governo un decreto di legge urgentissimo per modificare l’articolo 19 della legge 157 del 1992, ampliare il periodo di caccia al cinghiale e dare la possibilità alle Regioni di effettuare piani di controllo e selezione nelle aree protette e l’attuazione del piano invasi per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici che hanno danneggiato, compromesso o ridotto il 30% della produzione agricola regionale.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: