Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 18:05 - 17/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Appunto la sia vita di certezze l ha fatto vivere in una bolla .
Non ha visto la guerra fredda , non si e accorto del 68 , delle Sam, (squadre di azione mussolini (, ) e Piazza Fontana era un luogo .....
HOCKEY

Weekend intenso all'Hockey Stadium di Montagnana durante il quale la struttura ha ospitato attività sportive ma anche eventi culturali dimostrando ancora la versatilità dell'impianto.

RALLY

Si è confermato all’altezza delle aspettative, il ritorno di Simone Baroncelli nel Campionato Italiano Rally Terra.

PODISMO

In una giornata estiva numerosi podisti si sono dati battaglia su un percorso non certo facile per conquistare la vittoria nella edizione 2022 de "Una corsa geniale da Pinocchio a Leonardo’’.

BASKET

Finisce 76-60 con un monumentale Rasio da 25 punti.

CALCIO

Asd Bioacqua Av Le Case ringraziando Walter Cerofolini e Gaetano Concialdi per il lavoro svolto nell’ultima stagione.

BASKET

Nonostante una partita di grande attenzione difensiva la Nico Basket non riesce nell’impresa di sbancare il Pala Zauli e viene sconfitta da Battipaglia col punteggio di 57-45. 

BOCCE

Pieve a Nievole si rifà dello scivolone in terra sarda, si aggiudica soffrendo il derby con Cortona, e si riporta a -1 dalla capolista Giorgione 3villese, fermata sul pareggio dalla Rinascita.

none_o

Consigli di lettura di Maria Valentina Luccioli

none_o

Consigli di lettura di Ilaria Cecchi.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un’idea per una merenda diversa

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
MONSUMMANO
Scannella (Pdl): bene l'area protetta sul colle di Monsummano Alto

2/3/2011 - 16:52

Intervento di Tiziana Adele Scannella consigliere comunale del Pdl

 

Ho avuto modo di leggere in anteprima una interessante missiva che il Circolo Legambiente della Valdinievole  ha inviato a tutto il Consiglio Comunale, all’Assessore all’Ambiente ed al Sindaco, riguardante la proposta -  per sommi capi già presentata lo scorso anno - di istituire un’area naturale protetta presso il colle di Monsumman’Alto.


Le vecchie cave che lì si trovano hanno permesso,  grazie ai marmi ed alle pietre estratte nei secoli, di poter edificare e restaurare capolavori dell’arte come le Chiese di S. Maria Novella e S. Maria del Fiore a Firenze,  il Duomo di Milano, il tempio della Madonna dell’Umiltà di Pistoia, ma anche le logge dell’Osteria dei Pellegrini.

Sono state fonte di ispirazione per l’arte moderna – ricordo il progetto di Giò Pomodoro negli anni ’90 -  ma non va dimenticato che sono state anche la rappresentazione di sfruttamento intenso della roccia perpetrato per lungo tempo, scempio ambientale compiuto dall’uomo a danno della natura e di sé stesso, principalmente per ignoranza, inconsapevolezza e per lucro.
Le generazioni più anziane ricordano ancora il fragore delle mine e la polvere che entrava nelle case e nei polmoni, ma all’epoca non c’era e non poteva esserci responsabilità e coscienza ecologica e le cave erano una risorsa economica rilevante che sfamava molte persone.


Nel corso dei decenni, flora e fauna hanno ripreso sia pur lentamente il sopravvento coprendo parzialmente quella mostruosa incavatura che deturpava il colle, le cui pareti nude  ancora affascinano i rocciatori.
Gli ambientalisti hanno osservato molteplici tipi di piante e fiori, ed alcune  particolari specie protette di uccelli.
E’ stato anche analizzato lo stato di conservazione del sito, denunciando molte criticità che mettono a rischio la tutela di questo territorio così prezioso per  la Valdinievole ed i suoi abitanti.


Il dossier fotografico in mio possesso mostra purtroppo che il termine criticità è un eufemismo, poiché è evidente che sul colle insiste una discarica a cielo aperto che sfregia questo spazio potenzialmente  fonte di risorsa economica, ma non a danno dell’ambiente come ai tempi delle cave, bensì di indubbio vantaggio per le varie attività di carattere ecologico-turistico che potrebbero sorgere e che Legambiente ha ben evidenziato con tanto di numeri, percentuali e statistiche.


Non comprendo perché l’Amministrazione abbia mancato sinora di adottare provvedimenti di tutela dell’area, non ripulendo la zona né provvedendo ad emettere ordinanze specifiche. Non capisco nemmeno perché la stessa Amministrazione non abbia percorso la strada della tutela ambientale, che si avvale di finanziamenti adeguati e perché non abbia inserito nel progetto ‘Occhi sulla città’ il colle di Monsumman’Alto, visto che la sicurezza si estende anche alla salvaguardia ed alla protezione dell’ambiente, in questo caso una passeggiata salutare dei volontari sarebbe stata quanto mai opportuna per segnalare violazioni di legge.


Ritengo quindi che la proposta di procedere ad uno studio di fattibilità per la realizzazione di un’area naturale protetta debba essere accolta senza indugio,  attraverso l’istituzione di una commissione ad hoc, con i rappresentanti politici di  maggioranza ed opposizione, oltre agli indispensabili consulenti del settore, per contribuire in maniera unanime alla salvaguardia di un patrimonio che ci appartiene e che dobbiamo consegnare alle future generazioni ricco di tutte le opportunità che ci offre.
 
 

Fonte: Tiziana Adele Scannella - consigliere comunale PDL
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




3/3/2011 - 14:26

AUTORE:
Cave

Trovo l'intervento della Sig.ra Scannella molto sensato e ragionevolmente attendibile,ma vorrei dare un mio pensiero su quanto è stato per anni perpetrato e giustificato dal bisogno di lavoro in quei tempi.Il danno irreversibile dell'uomo è oramai senza soluzione,le cause sono presto dette ,dalla mancanza di cultura dell'ambiente alla disponibilità della collettività di accettare passivamente una soluzione sull'estrazione,non dal punto di vista paesaggistico, ma perchè Monsummano ha vissuto tanti anni in simbiosi con queste cave con il brillamento delle mine alle 12 puntuali che facevano tremare tutto il paese,sembrava di essere in guerra.Quindi giustifichiamo pure con i temi non ecologici ed il bisogno di mangiare qualcosa,ma aggiungiamoci anche una qualche accondiscendenza passiva da parte di tutti.Peccato quando riguardo le vecchie cartoline dell'epoca,con la vista del poggio al naturale,provo tristezza nel compararlo ad oggi.Saluti.