Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:06 - 29/6/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quando si crede che la piccola vedetta lombarda , sia una figura eroica , allora veramente e' giunto il momento
PODISMO

Due giorni di podismo in provincia di Pistoia.

CALCIO

Finalmente, dopo due anni di sospensione a causa della pandemia da Covid 19 e quasi tre dall’ultima partita disputata sul rettangolo di gioco, ha aperto i battenti lunedì sera la ventiduesima edizione del Torneo dei Rioni di Lamporecchio.

TIRO CON L'ARCO

Grande successo organizzativo con un'affluenza raddoppiata rispetto all'edizione 2021, infatti sono stati 250 gli arcieri in gara provenienti da tutta Italia in rappresentanza di oltre 100 società sportive.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l’accordo in essere con l’atleta Carl Anton Delroy Wheatle.

CALCIO

Da sempre gli amici di Fabrizio Giovannini ne festeggiano il compleanno nella splendida location della Fattoria il Poggio di Montecarlo.

RALLY

Anche a Reggello, nel Valdarno Fiorentino, AutoSole 2.0 ha trovato soddisfazione, proseguendo la striscia positiva di risultati con Nicola Fiore e Alessio Natalini, che con la Skoda Fabia R5 hanno finito al quinto posto assoluto.

BOCCE

Nel Campionato di promozione categoria A bella vittoria della compagine biancoceleste in riva al Trasimeno, in una giornata torrida dove l’aria era irrespirabile, i ragazzi del Presidente Moreno Zinanni dopo un inizio claudicante del Torneo sembrano aver trovato la quadratura del cerchio gioco di pregevole livello e la conquista del secondo posto in classifica.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l’accordo in essere con l’atleta Daniele Magro.

none_o

Mostra fotografica “Clues of enchant” della molisana Giovanna Di Lauro.

none_o

Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria: dieci opere-faro del maestro.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del solstizio d'estate.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Arrosto capriccioso di tacchino

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PESCIA
Concerto e letture a ingresso libero al giardino storico Garzoni

21/6/2022 - 11:59

Pinocchio e Bercandeon è lo spettacolo a ingresso libero in programma la sera del 23 giugno al Giardino Storico Garzoni promosso dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi.


Uno spettacolo tra lettura e musica, per conoscere anche uno strumento musicale particolarissimo: il bercandeon. Si tratta di uno strumento musicale inedito ideato una decina d'anni fa e che recentemente ha raggiunto la sua forma definitiva, tant'è che è stato protagonista di un concorso internazionale di composizione e di uno specifico metodo scritto da Davide Bonetti.
 
Co-ideatore dello strumento con Stefano Caniato è Fiorenzo Bernasconi: “Gli esemplari più recenti dello strumento sono stati realizzati in legno massiccio, quale ciliegio e castagno e quindi con una certa fantasia potrebbero essere definiti “legni suonanti”. Parlando con gli amici compositori Antonio Bellandi e Andrea Talmelli, ho saputo che entrambi hanno scritto una suite dedicata a Pinocchio, il burattino di legno protagonista del romanzo di Carlo Collodi, che analogamente potrebbe far pensare a un “pezzo di legno parlante”. L'analogia è rafforzata dal fatto che lo strumento, prima che concretamente, apparve in termini fantastici nella parte finale di un mio romanzo. Perciò abbiamo pensato al bercandeonista Stefano Caniato,  che coadiuvato da una voce narrante, parteciperà a uno  spettacolo che vorremmo proporre in Italia, ma anche all'estero (il libro di Collodi è il libro italiano più tradotto, con ben 260 edizioni). Il repertorio verterebbe sulla suite di Bellandi, un brano Talmelli, uno di Caniato e uno mio, scritto in collaborazione con Riccardo Battisti.”
 
Antonio Bellandi ha parlato della sua suite e del suo rapporto con Pinocchio: “Essendo nato a pochi chilometri da Collodi, possiamo dire che il mio rapporto con Pinocchio inizi dalla prima infanzia... rileggo il libro periodicamente e ne traggo sempre nuovi insegnamenti perché sotto l’apparenza di una fiaba per piccoli lettori si nascondono messaggi profondissimi. Anche per questo legame profondo col libro di Carlo Lorenzini, alcuni anni fa decisi di comporre il melologo “Memorie di un burattino”, che musicalmente si struttura come una suite di cinque brani. Ecco i titoli che compaiono in partitura: “Nel bosco”, “La bambina dai capelli turchini”, “La bottega di Geppetto”, “La tomba della fatina”, “Il grillo parlante”. Su questo tessuto musicale la voce recitante ci racconta le idee che il burattino, ormai un vecchio uomo in carne ed ossa, ha maturato nel corso della sua vita, alla luce di quello che di lui conosciamo attraverso le avventure raccontate nel libro ma anche grazie ad elementi di mia fantasia (che però mantengono un legame strettissimo e sempre in dialogo con quelli del volume di Collodi). Il brano ha ricevuto il patrocino della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, l’organizzazione mondiale più importante per la valorizzazione e la tutela della figura del burattino più famoso di tutti i tempi, ed è pubblicato dalle edizioni Da Vinci di Osaka. Piccola curiosità: esiste anche la traduzione russa del mio testo realizzata da mia moglie Elena Nikolaevna Filippova-Bellandi”.
 
Andrea Talmelli, già direttore del Conservatorio di Reggio Emilia e ora presidente della Società Italiana di Musica Contemporanea presenta il suo “Pinocchio, un miùsicöl, eseguito al Teatro Regio di Parma nel 1999: “Cosa meravigliosa accettare la sfida di Pinocchio con tanti ragazzi in scena, un coro di voci bianche, musicisti, attori, ballerini e figuranti, luci, colori, scene, costumi variopinti, davanti a un Teatro storico stracolmo di altri ragazzi ma anche di tanti adulti. Sì, perché Pinocchio non è solo il più famoso libro per ragazzi del mondo. È bello, divertente, commovente e pure ricco di una infinità di insegnamenti per tutti. Esperienza di scuola totale, dunque. Che considero, con altre sempre di scuola anche diverse, tra le più belle che ho vissuto nella mia attività compositiva. Ma il titolo dice un miùsicôl, rilevò Valeria Ottolenghi nel suo commento sulla “Gazzetta di Parma”. E allora ricordò come la doppia narrazione, quella del Pinocchio di Collodi e quella di Franco Sgrignoli che si sovrappone, una compagnia teatrale raccontata nei febbrili momenti che precedono la prima dello spettacolo, si svolga in un variopinto susseguirsi di momenti di puro teatro. Musicale e di balli, di recitazione e citazioni, ma anche di sorprese inaspettate per chi pensava di trovare “solo” le vicende ben note del libro. Così è anche per la sorpresa finale, che non svelerò qui, con il suo naturale invito all’applauso liberatorio del lieto fine. “E nel piacere della teatralità non manca neppure la parodia” sentenzia la Ottolenghi.  Sì, perché non tramonti mai, aggiungerei ora più che mai, la voglia di sorridere e anche un po' di prendersi in giro”.
 
L’inizio dello spettacolo è alle ore 21.15. E’ possibile prenotare posti a sedere scrivendo a: fondazione@pinocchio.it

Fonte: Fondazione Nazionale Carlo Collodi
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: